Il CIPE ha dato il via all’attuazione del Patto per la Campania

 

Il CIPE ha dato il via all’attuazione del Patto per la Campania, sbloccando i primi 2,8 miliardi destinati a investimenti in diversi settori. Nell’ambito delle risorse disponibili, 200 milioni saranno impiegati per la creazione di una Zona Economica Speciale che comprende Bagnoli e le aree portuali e retroportuali di Napoli e Salerno. Si tratta di un potente strumento dedicato all’attrazione di investimenti, già utilizzato in diversi Paesi, che fa ricorso a fiscalità di vantaggio, percorsi amministrativi e autorizzativi più snelli, e così via.

Avevamo discusso (e caldeggiato) una simile possibilità qualche tempo fa in un workshop insieme ad Adriano Giannola, Enrico Zanetti e Domenico Arcuri, auspicando che da Bruxelles arrivi una valutazione positiva. In attesa del placet europeo, il Comune di Salerno si farà trovare pronto, mettendo in campo tutte le azioni necessarie per sfruttare al meglio questa straordinaria opportunità per lo sviluppo e l’attrazione di capitali e investimenti, in una logica di area vasta e di sinergia con le altre aree retroportuali potenzialmente interessate all’intervento (es.: Agro-nocerino, Valle dell’Irno, Piana del Sele).

LINK Corriere del Mezzogiorno

Il CIPE ha dato il via all’attuazione del Patto per la Campania ultima modidfica: 2016-08-13T18:52:14+00:00 da admin

Lascia un commento

 

Sannio Start

Sabato 19 settembre ho partecipato al tavolo tecnico “Start up e Innovazione” e “Green Economy”, uno degli incontri tematici di Sannio Start, convention tenutasi a Telese (BN) che [...]