Le Città del futuro e le questioni ambientali

 

Sono stati davvero tanti gli spunti di interesse emersi giovedì scorso a Roma al convegno “Le città del futuro e le questioni ambientali”, nel corso del quale, insieme ad altri esponenti istituzionali, tra i quali il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, abbiamo affrontato il tema ambiente con un approccio pratico e non ideologico.
La tematica ambientale non è più procastinabile, sia per un obbligo morale che per i potenziali danni che può causare ad altri comparti produttivi, turismo e agricoltura su tutti (come testimoniano le emergenze Terra dei Fuochi e alluvione nel Sannio). La tutela dell’ambiente, però, non va vista solo come un obbligo, ma anche come un’opportunità: è ormai chiaro, infatti, che in futuro l’occupazione sarà sempre più trainata dai “green jobs”.
Dobbiamo concentrarci in particolare su interventi di area vasta, più che su interventi spot: pensiamo all’efficientamento energetico degli edifici pubblici, al ciclo dei rifiuti, al ciclo delle acque, alla pubblica illuminazione. Altra grande sfida sarà la riconversione di aree industriali dismesse o sottoutilizzate (pensiamo in molti casi ai nostro Consorzi ASI), che potremmo trasformare in “aree produttive ecologicamente attrezzate”. Esistono molti esempi virtuosi, dai quali prendere spunto per una manifattura sostenibile che superi il presunto ossimoro ambiente/industria.

12642748_551525795006357_1755864053146767739_n 12654181_551525591673044_7585452463837429854_n 12644707_551525625006374_4969458792931201459_n 12584119_10208381864204899_248454543_n

 

12647302_500748636771259_5293770101160664042_n

Le Città del futuro e le questioni ambientali ultima modidfica: 2016-01-29T13:12:04+00:00 da admin

Lascia un commento